I clienti di Storieria devono essere fieri dei nostri prodotti al punto da volerli presentare, condividere e tramandare. Ciò si ottiene con uno staff multidisciplinare di professionisti della scrittura, della psicologia, della grafica, dell’editing testuale, dell’audiovisivo.

Claudia Carrescia
Claudia CarresciaCo-founder
Dopo venti anni di attività nelle strategie di comunicazione integrata, ho scoperto e ricostruito la storia dell’amore tormentato dei miei nonni, avventurandomi in una appassionata ricerca con l’aiuto dei miei familiari. Un viaggio incredibile! Presto mi sono ritrovata a scrivere le storie degli altri. Da qui è nata l’idea di Storieria che l’incontro con Giovanni ha trasformato in realtà con un’altra storia tutta da raccontare.
Giovanni Brunelli
Giovanni BrunelliCo-founder
Per tanto tempo ho frequentato in giacca e cravatta il fantastico mondo della televisione digitale, imparando o inventando nuove forme di comunicazione scritta e visual. Lavorando per manager ed imprenditori di primo piano ho imparato l’arte dell’ascolto e il rispetto di valori antichi anche nel business. Poi ho deciso di voltare pagina e, appesa la cravatta, mi sono messo a cercare idee e talenti a cui mettere a disposizione la mia esperienza e la mia voglia di innovare.
Ho incontrato Claudia ed è nata Storieria: il mio nuovo capitolo, il più bello.
Raimondo Giuliani
Raimondo GiulianiCreative Director
Ci sono incontri che lasciano il tempo che trovano, ce ne sono altri che ti arricchiscono, produttivi, viscerali, dai quali nasce un costante scambio di idee e stimoli, entusiasmanti; quelli di cui una persona curiosa e sognatrice quale sono, non può fare a meno. L’incontro con Claudia e Giovanni è uno di questi: nasce Storieria. Per loro e con loro, in qualità di Graphic Designer, creo l’identità aziendale e il sito che state visitando e accolgo a braccia aperte la proposta di occuparmi con continuità della loro immagine e della progettazione visiva dei loro prodotti.
Matilde Cesaro
Matilde CesaroInterviste e scrittura
Ho provato pause, silenzi e suoni.
Mi sono vestita di parole, ingioiellata di virgole e di punti: orecchini per  attese e collane per desideri sospesi.
Ho spruzzato colore negli angoli delle braccia e sui polsi.
Ho truccato occhi di sguardi sorpresi  e disegnato sapore di labbra socchiuse.
Ho sciolto capelli di immagini dense.
Ho raccolto storie… e non mi sono più fermata!
Alessandra Thomas
Alessandra ThomasInterviste e scrittura
Insegno Marketing del Territorio e degli Eventi allo IED di Roma e negli anni ho sviluppato una passione per la storia dei luoghi e delle persone che li popolano e li trasformano nel tempo, ideando e realizzando progetti di successo animati dalla straordinaria energia di chi crede nella propria storia.
Storieria è un’esperienza straordinaria di incontri, emozioni e scrittura, un lavoro che fa crescere, commuovere, gioire e imparare!
Andrea Candeloro
Andrea CandeloroInterviste e scrittura
Artista e scrittore di tutto ciò che non sembra necessario ma nutre lo spirito. Nella scrittura ci sguazzo da oltre dieci anni, nel web e col taccuino, prendendo spunti da persone e suggestioni, dalla musica alle arti marziali, dall’insegnamento alle arti circensi. Questo ragionar per storie e memorie, questo divertirmi e cercar di alleggerirmi, questo esser solo e in compagnia, tutto questo mi ha portato sin qui: a Storieria.
Morena Rossi
Morena RossiInterviste e scrittura
ll dito medio della mia mano destra è deformato da un leggero rigonfiamento, qualcuno lo chiama il callo dello scrittore. Niente comunque che mi impedisca di usarlo per comunicare il mio disappunto quando le parole non bastano. Da quando digito quel rigonfiamento è un po’ diminuito. Però è aumentata la mia voglia di raccontare. Dalla pubblicità all’editoria, passando per la radio e il web, ne ho scritte di cose. E non ho nessuna intenzione di smettere. Il mio sguardo per Storieria è quello dolce delle fiabe e frizzante dell’ironia, perché ridere, se ci pensate, è una favola.
Georgia Nuzzo
Georgia NuzzoFotografa
Ho catturato immagini tra Italia, USA, Libano e India, persone, luoghi e still life, “crescendo a colori”. Mi lascio rapire dai dettagli, affascinare da prospettive originali e stregare da tutto ciò che vive e si esprime. Storieria è il biglietto per un viaggio nelle storie delle persone, una possibilità che mi permette di cogliere i racconti negli occhi, di afferrare l’istante e renderlo memorabile, di offrirlo a  chi vuole giocare con me a fermare il tempo, a dare forma, immagine e parole a ciò che non vorremmo mai dimenticare.

LA NOSTRA STORIA

Chi sei? Miss Ebook?”
“E tu sei Mr Paramount!  Solo in technicolor potrei vederti… ma poi, Paramount de che?”
“Parla lei, miss Ebook, vabbè che per mestiere scrivi, ma l’Ebook non si addice affatto alla descrizione di una persona e neanche di te, mi sembra.”
“Non sono d’accordo: mi piace la scrittura, mi piacciono le storie. Ebook per me è tecnologia intesa come strumento e non obiettivo.”
“Obiettivo? Sono le persone che fanno le storie, che determinano strumenti e obiettivi, gli uomini e le donne.”
“Dimmi un po’, Mr Paramount, ce stai a provà? A me sembri piacione.”
“E a me tu sembri paracula.”

Si sono incrociati per caso tra migliaia di persone. Sono semi-sconosciuti. Sembra si stiano riconoscendo. Ordinano un altro bicchiere di vino.

“Ho in mente di fare qualcosa per aiutare le persone a non perdere il patrimonio emotivo della propria famiglia.”
“Come sarebbe a dire? spiegati meglio.”
“Sai, tutto parte da una storia triste. Mi è capitato di perdere la corrispondenza dei miei nonni. Di loro sapevo poco e nulla, e quel poco che sapevo veniva dai racconti di mio zio. Morto lui, addio racconti, addio storie, addio ricordo dei nonni.”
“Ti seguo, cosa hai in mente?”
“Vorrei che questo non capitasse ad altri. Basta poco: qualche intervista, un po’ di lettere e documenti, un album di fotografie, la voglia e la passione di farlo.”
“Non male come idea. Passo molto tempo a guardare vecchie foto e a farmi domande su cosa pensavano quei distinti signori in posa. A dire il vero potresti anche mettere la tua scrittura al servizio di argomenti più contemporanei, più leggeri.”
“Ad esempio?”
“Pensa alla storia dei luoghi, delle case, di alcuni momenti importanti. Pensa alle Aziende familiari che si vogliono presentare agli Investitori. Pensa ai viaggi, ai matrimoni. Pensa alle emozioni…”
“Eccolo là, il ritorno di Mr Paramount!”
“Ad occhio, ho la sensazione che questo servizio possa rispondere a un bisogno. La tua è una bella idea.”
“Magari avessi ragione! Pensiamoci un po’ sopra. Forse ti chiamo.”

Nelle settimane successive un rincorrersi di email, idee e una serie ininterrotta di fortunate, cosmiche coincidenze. I primi lavori. Gli sguardi felici dei Clienti, il passaparola, altri lavori, nuove storie da raccontare.

Oggi Miss Ebook e Mr Paramount festeggiano la nascita di storieria.com.
Sorridono ripensando a quella cena di una manciata di mesi prima. Lei si era accomodata a quel tavolo perché aveva perso una scommessa. Lui, invece, l’aveva appena fatta.

Roma, 8 Agosto 2013